News – Alice Madness 3: un possibile ritorno?

Alice: Madness Returns

Nelle ultime ore si sta leggendo un po’ ovunque la notizia che American McGee stia lavorando al terzo capitolo della saga di Alice.
Ma credo sia il caso di fare un po’ di chiarezza.

Prima di tutto: chi è American McGee?
All’inizio della sua carriera, American McGee ha lavorato in molteplici giochi tra cui annoveriamo Doom II e Quake e Quake II dei quali è stato uno dei level designers. Nel 1998 ha iniziato a lavorare per Electronic Arts (EA) come Creative Director in diversi titoli fra cui American McGee’s Alice. Nel 2000, al completamento del gioco, si licenzia per iniziare la sua carriera come sviluppatore indipendente e nel 2007 fonda la società Spicy Horse.
Nel 2010 la sua società sforna una tripla A con il gioco Alice: Madness Returns grazie nientemeno che alla EA che decide di pubblicarlo.
Nel 2016 lascia la Spicy Horse (che ha spostato la sua attenzione su giochi free to play) e attualmente è SEO nella società Mysterious, da lui fondata, che si occupa di merchandise ispirato ai suoi giochi (ma non solo).

Cos’è successo dopo?

Alice: Madness Returns ha riscosso un grande successo, sia di pubblico sia di critica, tanto che il popolo dei gamers, negli anni, ha richiesto gran voce un terzo capitolo della storia ma il povero American, con le mani legate, non ha mai potuto esaudirne il desiderio.
Perché?, direte voi. E’ presto detto: la EA detiene ancora i diritti sul marchio e quindi su qualsiasi altro gioco della saga.

Nel 2015, tramite Kickstarter, ha cercato di riportare Alice ai fans. Inizialmente le aspettative erano alte, le intenzioni che American aveva sembravano portare davvero ad un terzo gioco.
Aspettative disilluse poco dopo, quando il progetto si è velocemente trasformato da “gioco” a “film” dal nome “Alice: Otherlands”.
Del film però non s’è più saputo nulla. Le uniche cose a riprova di questa produzione, sono dei video fruibili sia su YouTube che sulla pagina della campagna Kickstarter.
Lo scontento dei fans è stato inimmaginabile e American, in questi due anni, si è concentrato su altri progetti.

Questo è ciò che si legge sulla pagina facebook di Alice: Otherlands:

“Alice: Otherlands” è il terzo capitolo di Alice continuando le avventure di “American McGee’s Alice” e “Alice: Madness Returns”.
Otherlands al momento esiste come una serie di cortometraggi animati e un libro “Art of” dettagliato di tali animazioni.
Potrebbe essere possibile trarre un sequel di Madness Returns da Otherlands ma la decisione spetta ad Electronics Arts che detiene e controlla i diritti di Alice.
Per dettagli sulla campagna Kickstarter di Otherlands e sui relativi premi per i sostenitori, visitate: https://www.kickstarter.com/projects/spicyhorse/alice-otherlands

Alice: Otherlands – uno dei primi concept art

Giusto in questi giorni (la notizia risale a due giorni fa) American si è fatto rivedere, con le stesse buone intenzioni del 2015.
Questa volta però, nessuna raccolta fondi ma una semplicissima newsletter.
Lo scopo della newsletter è quella di raccogliere adesioni: più fan si iscriveranno alla newsletter, più “firme” avrà American per giustificare un nuovo progetto da presentare alla EA.
Non è comunque detto che la EA voglia pubblicare nuovamente con American…

Ovviamente la speranza è sempre l’ultima a morire (e sono certa che American, nella sua testa, ha mille idee per un nuovo gioco) ma se volete anche voi dare un contributo, a questo indirizzo troverete il form per potervi iscrivere alla newsletter di Alice 3.

 

Giovanna

Couch potato nel DNA, le piace tutto ciò che è "da nonne": fare la maglia, uncinetto, mezzo punto, punto croce, fare le torte... e mangiarle. All'età di 10 anni scopre Lara Croft su PC e, da allora, non ha mai smesso di giocare anche se, solo recentemente, si è convertita alle console. Nel 2009 ha debuttato come cosplayer e alimenta la sua già infinita lista di cosplay-da-fare leggendo libri, videogiocando, guardando anime, serie TV e film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *